HOME | ATTIVITÀ E PROGETTI | ARCHIVIO NOTIZIE

« Indietro

  • Didascalia
  • Presentato a Loreto (AN) il progetto di recupero delle mura storiche della cittą

  • 1 milione e 130mila euro gią deliberati da Arcus
  • Il 22 febbraio 2012, presso la Sala Rossa del Comune di Loreto (AN), ha avuto luogo la conferenza stampa di presentazione dei lavori di recupero delle mura storiche della Città di Loreto, che prenderanno avvio nei prossimi mesi grazie al finanziamento di 1 milione e 130mila euro da parte della Società Arcus.

    Durante la conferenza stampa,  alla quale hanno partecipato il Sindaco di Loreto Paolo Niccoletti, il Delegato Pontificio per il Santuario della Santa Casa mons. Giovanni Tonucci, il Direttore Generale di Arcus Ettore Pietrabissa,  il Provveditore alle Opere Pubbliche per Emilia Romagna e Marche Vittorio Rapisarda Federico, gli assessori comunali ai Lavori Pubblici, Beni Culturali e alla Cultura e altre autorità cittadine, sono state illustrate le caratteristiche di questo progetto che permetterà di riportare la cinta muraria della città mariana, esemplare unico di arte edificatoria applicato all’architettura religiosa, al suo originario splendore.

     “E’ molto importante per noi  - ha dichiarato il Direttore Generale di Arcus Ettore Pietrabissa - finanziare il restauro conservativo delle antiche mura di Loreto, che insieme alla basilica della Madonna di Loreto rappresentano, fin dal periodo rinascimentale, un unicum simbolo della memoria collettiva di questo territorio. Questo progetto ci permette, inoltre, di dare concretezza ad alcuni pilastri della missione di Arcus: da una parte ha l’obiettivo di conservare e valorizzare il patrimonio culturale storico della città nella sua connotazione muraria, dall’altra di accrescere il potere di attrazione turistica del luogo con auspicabili ricadute positive per un intero territorio.”

     Il progetto presentato prevede il restauro conservativo ed il recupero della cinta muraria, la cui costruzione risale agli inizi del ‘500 quando fervevano i lavori di edificazione della nuova Basilica poi ripresi sotto la direzione di Cristoforo Resse su ordine di Papa Leone X per proteggere il santuario dai pericoli esterni rappresentati principalmente dai Turchi.

    Il restauro di questi beni storici, permetterà di riqualificare e valorizzare una parte significativa del patrimonio culturale, paesaggistico e monumentale, di Loreto accrescendo di fatto l’interesse dei pellegrini che arricchirebbero la visita e la permanenza nella città mariana per la presenza di ulteriori percorsi di interesse storico ed architettonico.

    Nel progetto è prevista inoltre la realizzazione di un impianto di illuminazione scenica che valorizzerà il monumento rendendolo visibile a quanti transitano lungo la Strada Provinciale.

     

22/02/2012

« Indietro